Poche righe di incoraggiamento

Avrai di nuovo notato come ho rallentato con le pubblicazioni.
Ma non è un male, eh? Prendo le cose senza fretta. Cominciare una routine prolifica di di scritti, sceneggiature e pensieri vari da cagare in un blog non è proprio la cosa più semplice, ma… sai che ti dico?
Posso farlo.

Posso riuscirci e ti spiego anche perché in queste poche righe:
Questo periodo di Covid dà – per chi la vuole cogliere – la possibilità di ristudiarsi. Ricostruirsi. E io ci sto riuscendo. Forse ho bisogno di scriverlo nero su bianco per crederci fino in fondo, ma questi sono dettagli, non stiamo a parlarne ora.

Il fatto è che si può.
Sto capendo che cambiarsi, migliorarsi, è fattibile.
Lo scrivo per incoraggiare me, ma anche perché ti reputo praticamente un familiare oramai (a patto che tu non sia realmente un familiare… ne approfitto per salutare mio padre che probabilmente mi manderà un messaggio con scritto “Ciao”). E in quanto familiare vorrei che prendessi come visione seriamente questo aspetto. Ricerca la parte migliore di te.

P.S: Prometto che arriveranno aggiornamenti, sceneggiature e recensioni… e altro.

P.S.S: ho scritto davvero una cosa che non ha battuta finale o una auto presa in giro. Sto diventando un ometto).


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...