Nonostante tutto: sentire fa si che lettura una.

[Difficile capire da dove iniziare a parlarne.
Seguiamo il consiglio di Lafebre e partiamo dalla fine… o quello che normalmente metterei alla fine. Quindi…]

P.S: Non volevo essere melenso e poco ironico, ma quando è giusto è giusto.

Non ho nient’altro da dire se non, leggilo. Senza troppe pretese, lasciati prendere da questo storia d’amore che non ha nulla d’eccezionale, se non essere un’ottima storia d’amore.
Ciao!

Direi – per arrivare verso la conclusione – che è stato strano vedere un francese, con un tratto decisamente francese lavorare in una griglia bonelliana in un formato così… francese. Così grande! Probabilmente è stata una scelta per valorizzare il suo stile di disegno che è squisito.

Insomma un’opera da leggere tutta d’un fiato, come mi è stato gentilmente consigliato. Io l’ho fatto ed è una bella esperienza. Ti inoltro lo stesso consiglio, e ti allego dei biscotti al cioccolato.

Vero è che non è la prima opera che in cui attua questo stratagemma. Anche in Un’estate fa, partiva dalla fine. Ma pare che sia stata una dovuta opera di passaggio per poter raffinare e migliorare la tecnica. E lo si può avvertire con un bel cazzottone – in senso positivo – quando cominci a leggere e ti si para davanti un bel “Capitolo 20”.

Sarebbe stata una storia altrettanto potente se fosse stata raccontata al rovescio? Ovvero, in modo corretto, a livello cronologico. Probabilmente no. Avremmo assistito solo a una coppia che non riesce a unirsi fin dall’inizio (non è spoiler… è l’ultimo capitolo).
Con questa scelta registica conosciamo subito la fine, ma ci regala comunque un grande punto di domanda: cos’è successo per non farli stare assieme?

Non mi sento di cominciare con particolari fronzoli. Quindi, ecco quanto:
Nonostante tutto è un’opera pubblicata dalla Bao di Jordi Lafebre. Ed è una storia tanto semplice quanto delicata, con la capacità di far pulsare l’amore che ha ingolosito le tue giornate come gocce di cioccolato su biscotti casalinghi.
Non leggerlo significa privarsi di un sentimento.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...